fbpx

A tavola di Instagram, contest di foto sul cibo

A tavola di Instagram. Il cibo ‘modello’ per fotografi professionisti e non. Gustare un piatto con lo sguardo è una passione sempre più diffusa. L’Associazione Italiana Chef e Artix lanciano Food Social Night. Un contest fotografico che prende il via il prossimo11 dicembre dalle ore 18 alle 24  potranno pubblicare le foto sul loro profilo Istagram e poi taggare gli organizzatori. L’appuntamento è una volta al mese per sei mesi per raccontare il nostro modo di mangiare e vedere il cibo.
Cultori del cibo, appassionati di cucina, chef professionisti, amanti della food photography, cuochi della domenica sono avvisati: per una sera al mese dei prossimi sei mesi la sfida è aperta sulla grande tavola di Food Social Night, luogo collettivo, rito comune, invito alla leggerezza per mettersi alla prova, concorrere all’assegnazione dell’Award e vincere una cena in un ristorante stellato.

“In un periodo di grande difficoltà per le persone, le famiglie e le imprese – dichiara Marco Panella, presidente di Artix – vogliamo dare il nostro contributo per tornare al pensiero leggero, al piacere dello stare insieme e della conversazione”.

REGOLAMENTO

Food Social Night è un racconto corale al quale tutti possono partecipare e nel quale tutti possono lasciare un segno con l’emozione di uno scatto, con un piatto preparato da sé
oppure semplicemente mangiato, in famiglia, da amici o al ristorante, in un’occasione di festa, in un pasto quotidiano, in un appuntamento di lavoro, in una cena preludio di una storia, in un momento da ricordare. Food Social Night ci accompagnerà una volta al mese per i prossimi sei mesi, raccoglierà suggestioni e, nelle nostre intenzioni, racconterà quello che ci aspettiamo essere il ritorno alla normalità, la normalità delle cose che abbiamo sempre conosciuto, del nostro ritrovarci in casa e al ristorante, del nostro ritorno
al viaggio. Un viaggio che non è una stazione ferroviaria, un aeroporto o un casello autostradale, è un viaggio che si chiama vita.”

Continua Daniela Galdi, presidente Associazione Italiana Chef: “La food photography è diventata un mezzo sempre più inclusivo in grado di azzerare distanze. E assaporare un piatto soltanto guardandolo
sembra diventata la nuova missione (compiuta) di addetti ai lavori e amatori. AIC vuole premiare questo slancio creativo ed emozionale che vede il cibo protagonista con un Contest nuovo che si pone come un’iniziativa che non ha confini se non quelli di un piatto”.

QUANDO

Si comincia venerdi 11 dicembre: tra le ore 18.00 e le ore 24.00 chiunque potrà scattare e condividere le migliori foto a tema “cibo” come post sul proprio Instagram, taggando obbligatoriamente @associazioneitalianachef e aggiungendo l’hashtag #foodsocialnight
Queste menzioni permetteranno a una giuria qualificata, formata da chef ed esperti del settore, di selezionare 30 foto che saranno pubblicate sulla pagina Instagram dell’Associazione Italiana Chef (https://www.instagram.com/associazioneitalianachef/), nella sezione “Stories”, a partire dalle ore 13 del 12 dicembre e per 24 ore: durante questo periodo saranno gli utenti con un profilo Instagram ad avere la possibilità di votare.
Il risultato ottenuto da ciascuna foto finalista, trasparente e popolare, sarà visibile sulla piattaforma social, sulla landing page del contest (www.foodsocialnight.com) e sul sito dell’AIC
(https://www.associazioneitalianachef.it/) a partire dalle ore 14.00 del 13 dicembre.
La fotografia con il maggior numero di like sarà nominata con il Food Social Night Award di dicembre e vincerà un pasto-degustazione (pranzo o cena) per due persone in un ristorante stellato, il più vicino rispetto al luogo di residenza del vincitore. Le prime cinque fotografie per numero di approvazioni in modalità sondaggio sulle storie instagram “AIC” riceveranno invece una Menzione Speciale e saranno pubblicate sul sito dell’Associazione Italiana Chef e di quello del contest.

Per maggiori informazioni: https://www.foodsocialnight.com/

LA GIURIA

BRITTA B BATTOGTOKH
AMBASCIATRICE DELLA CUCINA SOSTENIBILE NEL MONDO
Dopo aver frequentato un corso di formazione professionale, a seguito di un tirocinio prestigioso e della sua
grande passione e conoscenza per il food internazionale diventa ambasciatrice della cucina healthy.
DANIEL CAVUOTO
CAMPIONE ITALIANO CATEGORIA ‘CUCINA INTERNAZIONALE’
Classe ’83, dopo aver iniziato la carriera in Italia all’età di 19 anni, parte e fa esperienza in cucine di prestigio
in Spagna, Francia e Inghilterra. Ex allievo di Pierre Gagnaire, Daniel torna in Italia, prima a Roma e poi a
Bari, a dirigere le cucine dei ristoranti giapponesi Hagakure, che hanno da poco aperto il Noh Samba, giusto
di fronte al Teatro Petruzzelli. Esperto e grande conoscitore della cucina asiatica-fusion con influenze italiane,
pugliesi e francesi, per assaporare il mondo in una sola cena.
FABRIZIO D’ALESSANDRO
CAMPIONE ITALIANO CATEGORIA ‘FORMAZIONE’
Nasce a Roma nel 1980 ma le sue origini sono abruzzesi. Inizia il suo viaggio nella ristorazione per caso in
una pasticceria come lavapiatti ed è li che si è scatena la “scintilla”. Si diploma nel ’99 presso la scuola
alberghiera di Tor Carbone e da comincia a girare per varie strutture, in italia e all’estero. Tra queste Jolly
hotels, NH hotels group, hotel Aldrovandi Palace, giusto per citarne alcune, passando a fare esperienze in
Inghilterra, Francia, Spagna e Australia, dove può confrontarsi con altre realtà. Circa 6 anni fa comincia una
nuova fase della sua vita in cui sente la necessità di continuare a imparare, facendo corsi specializzati di
cucina moderna, food cost, fermentazioni, lieviti, chimica degli alimenti fino ad arrivare a fare il
docente presso Italian Chef Academy. Tuttora continua nell’attività di
insegnamento senza però tralasciare il suo lavoro in cucina.
ANDREA GOLINO
CAMPIONE ITALIANO CATEGORIA ‘FINGER FOOD’
Comincia a cucinare da bambino ma ne fa una professione che è già un uomo. Venti anni fa diventa il primo
Personal Chef a Roma. Scrive libri di cucina ed è protagonista di numerosi programmi televisivi per il Gambero
rosso (“Oro liquido”, “Margherita e le sue sorelle”, “Golfinger”). Dopo tante esperienze nazionali e
internazionali, apre il suo primo locale nella Capitale: un bistrot dove esprimere il proprio amore per la
tradizione gastronomica italiana e un’identità di cuoco ben precisa, che lo vede sempre raccontarsi in prima
persona: un romano, di padre napoletano e madre bolognese. L’imprinting lo consegue in Emilia Romagna:
piadina, tagliatelle e ragù. Successivamente, subisce il fascino della grande cucina napoletana e ne apprende i
segreti: la Genovese, il Sartù di riso, la Pastiera, la Pizza, giusto per citare alcuni suoi piatti di punta. Ma non
ama di meno la cucina popolare romana e regionali in generale: tra le sue passioni pane e panelle, canederli,
frico e burrata.
MARCO PANELLA
PRESIDENTE DI ARTIX
Autore, content strategist e storyteller, ha curato le mostre “Il Cibo Immaginario. 1950-1970 Pubblicità e
immagini dell’Itali”a a tavola” e “Pranzo di famiglia. Una storia italiana”, firma la rubrica di cibo e costume “Il
Cibo Immaginario sul magazine digitale “MoondoMangiare”.
STEFANO SAVI
VICE-PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA CHEF
Una passione che inizia nel 1979 e che non si è mai spenta perché ancora oggi mette sempre la stessa voglia
in cucina. Ha avuto la fortuna di girare il mondo attraverso il suo magnifico mestiere e quando parla con i
ragazzi lo presento come una missione più che come un lavoro.
ALESSANDRO VASSALLO
CHEF ACCADEMICO MAESTRO LIEVITISTA
Chef formatore con un’esperienza di lungo corso per importanti realtà ristorative e alberghiere e maestro
panificatore e lievitista.

Elisabetta Donadono

Elisabetta Donadono

Elisabetta Donadono, napoletana, giornalista, comunicatrice e sommelier dell’olio extravergine d’oliva ha ideato prima napolipost.com e poi il grandfood.it. Due esperienze editoriali che propongono una lettura nuova, positiva, emozionale e coraggiosa delle eccellenze d’Italia. Dall’arte al cibo, dal cibo all’arte, i percorsi giornalistici indagano l’arte ed il cibo, raccontandoli in modalità nuova, in chiave originale, in versione fantasiosa. Articoli che hanno anticipato ed anticipano la conoscenza di luoghi, prodotti, persone, oggetti utilizzando di volta in volta tutti i sensi. Il grandfood.it nasce dopo i libri Il Grand Food Campania ed Il Grand Food Lazio, due libri per circa 100 racconti di cibi ‘gustati’ attraverso i monumenti e l’arte osservata cucinando buon cibo. Il Grand Food, in versione web e sociale è una nuova sfida tutta da fare con e per i lettori!

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x