fbpx

Alimentazione è benessere, il cibo salutare

Alimentazione è benessere

Alimentazione è salute. Ma stiamo assistendo attualmente a un cambiamento epocale nell’epidemiologia delle patologie umane, con aumento esponenziale di malattie non trasmissibili.
Le malattie sono obesità, diabete, malattie cardio-vascolari, asma, allergie e intolleranze, tumori, malattie auto-immunitarie, osteoporosi e patologie mentali. Tutto ciò sembra essere correlato con modificazioni nello stile di vita sin dall’infanzia: esposizione a elevati livelli di stress già durante la gravidanza e dopo, sedentarietà, diete ad elevato contenuto calorico e ricche di zuccheri semplici, grassi saturi e proteine, fumo passivo e poi attivo, cattiva qualità del sonno.

Alimentazione è benessere perché

E’ oggi chiaro che l’alimentazione rappresenta un pilastro cruciale del benessere: una dieta sana evita la malnutrizione in ogni sua forma (eccesso di peso, magrezza eccessiva) e previene le malattie non trasmissibili, in quanto gli alimenti possono avere una funzione “epigenetica”, cioè sono capaci di modulare l’espressione del DNA dell’organismo, permettendo ai geni delle malattie di manifestarsi, o viceversa prevenendo il palesarsi delle patologie.

Una delle più autorevoli riviste scientifiche del mondo, The Lancet, ha pubblicato nel 2019 i dati del “Global Burden of Disease”, un ampio studio internazionale che ha rilevato la correlazione tra regime alimentare e patologie dal 1990 al 2017 in 195 Paesi del mondo. Una dieta non sana ha manifestato di favorire lo sviluppo di malattie cardio-vascolari, ipertensione arteriosa, diabete mellito di tipo 2, aumento di colesterolo nel sangue, tumori.

Cibi da mangiare poco

Sotto accusa, in particolare: l’abbondanza di zuccheri semplici, che sono quelli ad alto indice glicemico, capaci di innalzare subito il la glicemia; i grassi “cattivi”, cioè quelli saturi (prevalentemente provenienti da alimenti di origine animale come burro, latte di mucca, carne, uova, e alcuni prodotti di origine vegetale, come cioccolato, burro di cacao, noce di cocco e olio di palma) e ancor di più quelli trans ( oli vegetali liquidi che a livello industriale vengono resi solidi aggiungendo idrogeno.

Cibi da evitare

Queste sostanze sono spesso presenti in cibi fritti o surgelati pre-cucinati, quali margarine, brioche, snack dolci, salatini, patate fritte surgelate, dadi, alimenti da fast-food.
Ed ancora eccesso di sale (che comporta rischio di aumento della pressione arteriosa, patologie cardio-cerebrovascolari, tumori dell’apparato digerente, osteoporosi, diabete, malattie renali, iperfagia e obesità), il cibo ultra-processato, o “junk food” (cibo spazzatura), preparato a livello industriale con cotture o sistemi di conservazione differenti da quelli della cucina domestica e soprattutto con additivi diversi dai normali condimenti utilizzati in cucina, come, per esempio, esaltatori del sapore o sostanze che modificano il gusto.

E’ oggi noto inoltre che il cibo ipercalorico può creare dipendenza, similmente a fumo, alcol e droga, perché attiva i circuiti del piacere mediati dalla dopamina a livello cerebrale. Dunque, quando mangiamo, pensiamo non solo al nostro piacere immediato, ma anche alla nostra salute e benessere.

Carlo Alfaro

Carlo Alfaro

Nato a Sant’Agnello il 30/11/1963, vive a Sorrento, con l’anziana madre e i suoi gatti. Medico pediatra, attualmente ricopre l’incarico di Dirigente Medico di Pediatria presso gli Ospedali Riuniti Stabiesi, è inoltre Consigliere Nazionale della Società Italiana di Medicina dell’Adolescenza (SIMA) e redattore della Rivista ufficiale della Società, RIMA. Appassionato di divulgazione scientifica, dal 2015 è giornalista pubblicista. Ama i bambini, il teatro, il cinema, la musica, i libri e la Natura. Adora recitare e scrivere testi, organizzare eventi culturali e stare sui social.

5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Giuseppe
4 mesi fa

Ottimo articolo, complimenti. In effetti, noi siamo ciò che mangiamo

Elisabetta Donadono
Reply to  Giuseppe
4 mesi fa

su il Grandfood.it abbiamo deciso di approfondire anche il tema della salute. Ovviamente racconteremo quanto il buon cibo fa bene!

piera tosini
piera tosini
4 mesi fa

chiaro e esplicito. Da diffondere

Elisabetta Donadono
Reply to  piera tosini
4 mesi fa

grazie!

4
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x