fbpx

Broccoli, tra verdure più antiche in cucina

I broccoli tra le verdure più antiche in cucina, sono ortaggi da fiore della varietà del cavolo caratteristici dell’Inverno. La loro storia culinaria risale, secondo le nostre fonti, ai romani che li coltivavano, li raccoglievano e li cucinavano. Li suddividevano in ‘talli’ fiori ancora chiusi e broccoli fiori già usciti dalle foglie.

Broccoli amati già dai romani con Apicio

Tra le verdure  più antiche  utilizzate in cucina ci sono i broccoli.   Gli antichi romani ne erano ghiotti. Apicio nel suo ricettario ‘De Re coquinaria’ consigliava di lessare questi erbaggi e condirli con olio, vino puro, cumino e fette di porro. Il grande Apicio cucinava i broccoli anche in altre maniere.  La parte superiore delle foglie poteva essere tritata e condita con vino di uva passa, cipolla e le spezie coriandolo e cumino. Dal suo ricettario emerge che quest’ortaggio da fiore era molto conosciuto ed amato.

Broccoli protagonisti anche nel 1700

Nei secoli successivi tra le altre testimonianze dell’uso del broccolo per la tavola vi è quella di Vincenzo Corrado, che in uno dei suoi ricettari ‘Del cibo pitagorico’  suggerisce di cuocerli  di cuocerli a fuoco forte, che chiama ‘violente fuoco’ ma da far bollire poco e condire con buon olio.

Mangiarli fa bene alla salute

Recenti ed importanti riviste scientifiche hanno studiato come alcune sostanze presenti nel broccolo sia molto salutari.

Nel 2021, dichiarato dalla FAO l”Anno internazionale della Frutta e Verdura, i broccoli dovranno essere sempre più protagonisti delle nostre tavole.

Elisabetta Donadono

Elisabetta Donadono, napoletana, giornalista, comunicatrice e sommelier dell’olio extravergine d’oliva ha ideato prima napolipost.com e poi il grandfood.it. Due esperienze editoriali che propongono una lettura nuova, positiva, emozionale e coraggiosa delle eccellenze d’Italia. Dall’arte al cibo, dal cibo all’arte, i percorsi giornalistici indagano l’arte ed il cibo, raccontandoli in modalità nuova, in chiave originale, in versione fantasiosa. Articoli che hanno anticipato ed anticipano la conoscenza di luoghi, prodotti, persone, oggetti utilizzando di volta in volta tutti i sensi. Il grandfood.it nasce dopo i libri Il Grand Food Campania ed Il Grand Food Lazio, due libri per circa 100 racconti di cibi ‘gustati’ attraverso i monumenti e l’arte osservata cucinando buon cibo. Il Grand Food, in versione web e sociale è una nuova sfida tutta da fare con e per i lettori!

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x