fbpx

Cucina di riciclo, la lasagna con gli avanzi

Cucina di riciclo, la lasagna con gli avanzi. Che cosa vi avanza in frigorifero e o dispensa? Tra la spesa pasquale e le provviste causa pandemia, quest’anno, saranno avanzati molti prodotti. Io propongo un piatto unico da mangiare a pranzo e o cena. Una ricetta per smaltire quanto ancora da consumare ed evitare di sprecare alimenti.

Cucina di riciclo, la lasagna con gli avanzi

 

La mia lasagna con gli avanzi è un mix di noci, carciofi e latticini oltre che le lasagne ma può andar bene qualunque tipo di pasta avanzata, idonea alla cucina da forno. Preparo la  besciamella con latte, burro e farina. Una quantità non eccessiva. Lesso le sfoglie di pasta, sguscio le noci, scaldo i carciofi. Decido di unire preventivamente noci e carciofi con un po’ di olio extravergine di oliva usando il mixer. Insomma, realizzo un ‘pesto’ che utilizzo come condimento.

Tutti gli avanzi in tavola e non nei rifiuti

Unta la teglia con un fiocchetto di burro e quindi pan grattato adagio le lasagne che condisco con besciamella, ‘pesto’ di noci e carciofi e latticini vari (mozzarella e o provola e o fiordilatte). Ogni ingrediente è riciclato, le sfoglie sono il residuo di una precedente lasagna, i latticini sono un misto di provoline  e fiordilatte, il pangrattato è la crosta del pane duro, i carciofi i resti di un contorno e le noci, una bontà che mi è stata regalata in abbondanza.

 

Inforno il tutto e lascio raffreddare per poi mangiare a pranzo o cena.

Buon riciclo a tutti!

 

Elisabetta Donadono

Elisabetta Donadono

Elisabetta Donadono, napoletana, giornalista, comunicatrice e sommelier dell’olio extravergine d’oliva ha ideato prima napolipost.com e poi il grandfood.it. Due esperienze editoriali che propongono una lettura nuova, positiva, emozionale e coraggiosa delle eccellenze d’Italia. Dall’arte al cibo, dal cibo all’arte, i percorsi giornalistici indagano l’arte ed il cibo, raccontandoli in modalità nuova, in chiave originale, in versione fantasiosa. Articoli che hanno anticipato ed anticipano la conoscenza di luoghi, prodotti, persone, oggetti utilizzando di volta in volta tutti i sensi. Il grandfood.it nasce dopo i libri Il Grand Food Campania ed Il Grand Food Lazio, due libri per circa 100 racconti di cibi ‘gustati’ attraverso i monumenti e l’arte osservata cucinando buon cibo. Il Grand Food, in versione web e sociale è una nuova sfida tutta da fare con e per i lettori!

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x