fbpx

Brindisi 2021, Prosecco o Champagne?

Brindisi 2021 Prosecco o Champagne?
Addio 2020. Brindiamo per un 2021 assolutamente diverso con Prosecco o Champagne?
Come brindare quindi se non con una bottiglia di Champagne oppure Prosecco? Come scegliere cosa accompagnerà i nostri cenoni? Ecco delle semplici indicazioni per comprendere le differenze fra le bollicine più amate d’Europa!

Brindisi 2021, Prosecco o Champagne le differenze

La prima grande differenza fra i due prodotti dalle caratteristiche organolettiche simili (a causa della loro effervescenza) ma anche molto differenti a causa degli odori, è la zona di produzione. Lo champagne è un vino spumante prodotto nella regione francese dello Champagne. Se un vino spumante è prodotto in Francia al di fuori della regione di Champagne, non sarà più chiamato Champagne ma bensì cremant. Allo stesso modo in Italia il vino spumante chiamato Prosecco lo si può produrre unicamente nella regione vitivinicola del Prosecco e in pochi altri comuni del Veneto e del Trentino.

Varietà di uva

La seconda differenza è la varietà di uva utilizzata. Nel caso dello Champagne utilizzeremo dei “cépage” delicati come il Pinot Noir, lo Chardonnay, il Pinot Meunier (tipici delle zone del nord della Francia). Per produrre prosecco invece utilizzeremo l’uva Glera.

Come si producono

Terza, ma non meno importante, differenza è il metodo di produzione. Lo champagne, infatti, viene prodotto con una tecnica chiamata Metodo Champenois o Metodo Classico, questo modo di vinificare è molto complesso, lungo, delicato e prevede che la seconda fermentazione avvenga in bottiglia. Il Prosecco invece è prodotto con il Metodo Charmat e in questo caso la seconda fermentazione avviene in autoclave, ovvero un grande serbatoio di acciaio.
Unica analogia che troviamo fra i due vini, è che entrambi sono caratterizzati dalla presenza di bollicine che li rendono adatti per il brindisi di qualsiasi tipo di festeggiamento.

La tavola di questo Capodanno ed inizio d’anno deve essere più mai accompagnata da Prosecco o Champagne.

 

TUTTE LE NEWS SU VINO E BEVERAGE

Roberto Salvatore Di Fede

Roberto Salvatore Di Fede

Roberto Salvatore Di Fede è un giovane enologo laureatosi in Viticoltura ed Enologia presso il dipartimento di agraria della Federico II. La sua formazione va oltre i confini italiani, ha frequentato anche rinomate scuole enologiche come quella di Bordeaux (Francia), La Rioja e Cádiz (Spagna). Durante l’ultima vendemmia del 2019 ha collaborato con Chateau de Beauregard, una interessanta realtà tra le colline della Borgogna. Ad oggi, per lui, il vino è una passione che si trasforma in lavoro!

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x