fbpx

VINO, I POLIFENOLI DELLA SALUTE

VINO, I POLIFENOLI DELLA SALUTE

Vino, i polifenoli della salute. Dall’antica Grecia fino ad oggi molti medici e filosofi hanno condiviso un pensiero: noi siamo quel che mangiamo.

La domanda che ad oggi ci potremmo porre è: “che ruolo può avere il vino all’interno di una dieta mediterranea? Bere del vino fa parte di una corretta alimentazione oppure no?”

Per rispondere a tale quesito possiamo avvalerci di uno studio del 1991.  Il prof. Serge Renaud dell’università di Bordeaux dimostrava che la popolazione americana soffriva molto più di malattie cardiovascolari rispetto alla popolazione francese nonostante i francesi mangiassero molti cibi ricchi in grassi saturi (basti pensare ai formaggi francesi). Questo fenomeno fu spiegato dal fatto che i francesi erano soliti assumere un bicchiere di vino rosso al giorno.

Ma cosa ha a che fare il vino con la riduzione delle malattie cardiovascolari? Probabilmente un elemento che gioca un ruolo fondamentale. Questo elemento è il RESVERATROLO, un polifenolo che appartiene alla categoria degli stilbeni cioè dei non-flavonoidi.

VINO, ‘MEDICINA’ PER IL CUORE

Bisogna aggiungere però, che le quantità di resveratrolo presenti in un calice di vino saranno diverse da quelle disponibili al nostro organismo, infatti, la biodisponibilità del resveratrolo deve avere a che fare con i processi di distribuzione all’interno dell’organismo. Questa considerazione diede vita al paradosso francese.

Ebbene sì, forse potremmo azzardarci a dire che “un bicchiere di vino rosso al giorno può togliere il medico di torno” e non la mela come siamo abituati a sentir dire. Ovviamente non bisogna correre nel rischio di fraintendere questa affermazione, poiché, il consumo moderato di vino può aiutare nella lotta contro le malattie cardiovascolari e non solo, ma l’abuso di alcool può essere una delle cause di morte più frequenti.

In conclusione, se siete annoiati e volete trovare un motivo per poter sorseggiare un calice di vino rosso indisturbati potreste ricordavi di citare le famosa ricerca del dottor e Serge Renaud.

 

TUTTE LE NEWS SUL VINO

Roberto Salvatore Di Fede

Roberto Salvatore Di Fede

Roberto Salvatore Di Fede è un giovane enologo laureatosi in Viticoltura ed Enologia presso il dipartimento di agraria della Federico II. La sua formazione va oltre i confini italiani, ha frequentato anche rinomate scuole enologiche come quella di Bordeaux (Francia), La Rioja e Cádiz (Spagna). Durante l’ultima vendemmia del 2019 ha collaborato con Chateau de Beauregard, una interessanta realtà tra le colline della Borgogna. Ad oggi, per lui, il vino è una passione che si trasforma in lavoro!

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x