fbpx

Da Riso e Bisi a Riso e Piselli, la ricetta del 1910

 

I piatti dei Dogi e dell’Imperatrice

Dalla Riso e Bisi, al Riso e Piselli, la ricetta del 1910. Da uno dei piatti preferiti dei Dogi di Venezia al Riso e Piselli della Repubblica italiana. Alcuni piatti appartengono alle epoche in cui nascono perché indissolubilmente legati ai gusti del periodo. I Dogi veneziani facevano del Riso e Bisi un cibo identitario, tanto che si usava mangiarlo il 25 aprile in onore della festività di San Marco. Anche successivamente, nel corso dei pranzi  della principessa Sissi, durante il periodo austroungarico, la pietanza era in tavola. Questa tradizione culinaria è ancora, oggi, in vita.

Da Riso e Bisi a Riso e Piselli, la ricetta del 1910

Nei secoli successivi, l’accostamento tra il cereale bianco ed il legume verde è stato trasformato in un piatto borghese. Il riso, infatti, come consiglia un grande della cucina italiana Pellegrino Artusi, nella Scienza di Cucina e Gusto, 1910 deve essere cotto soffriggendolo nel burro. I piselli, invece, devono essere preparati a parte con carnesecca e cipolla ed aggiunti al termine della preparazione. Il piatto è un misto tra un risotto ed una minestre. Non deve essere né troppo asciutto né eccessivamente brodoso.

 

Vialone Nano

Il Vialone Nano riso caratteristico delle aree tra Venezia e Vicenza è il tipo di riso da utilizzare perché grazie alla sua ‘corporatura’ assorbe molto bene gli altri ingredienti. A seconda della località si usa una specifica qualità di Vialone Nano.

Elisabetta Donadono

Elisabetta Donadono, napoletana, giornalista, comunicatrice e sommelier dell’olio extravergine d’oliva ha ideato prima napolipost.com e poi il grandfood.it. Due esperienze editoriali che propongono una lettura nuova, positiva, emozionale e coraggiosa delle eccellenze d’Italia. Dall’arte al cibo, dal cibo all’arte, i percorsi giornalistici indagano l’arte ed il cibo, raccontandoli in modalità nuova, in chiave originale, in versione fantasiosa. Articoli che hanno anticipato ed anticipano la conoscenza di luoghi, prodotti, persone, oggetti utilizzando di volta in volta tutti i sensi. Il grandfood.it nasce dopo i libri Il Grand Food Campania ed Il Grand Food Lazio, due libri per circa 100 racconti di cibi ‘gustati’ attraverso i monumenti e l’arte osservata cucinando buon cibo. Il Grand Food, in versione web e sociale è una nuova sfida tutta da fare con e per i lettori!

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x