fbpx

Ananas il super food

Ananas il super food

Ananas, la pigna reale

Pianta della famiglia delle Bromeliaceae originaria del Sud America. Già Maya, Atzechi e Incas apprezzavano e coltivavano questo straordinario frutto. Cristoforo Colombo lo scoprì a Guadalupa, nei Caraibi, nel 1493 e lo portò in Europa. Da qui è stato poi distribuito in tutto il mondo. Gli indigeni del Sud America la chiamavano “nana”, i Portoghesi “ananaz”, per gli Spagnoli era la “piña” per la somiglianza ad una pigna: da qui il termine inglese “pine apple”. Nel XVI secolo lo scrittore spagnolo Fernandez de Oviedo definì l’Ananas come “la donna più bella nel mondo delle piante” in riferimento alla bellezza e alla bontà del frutto. Agli inizi del 1700 la coltivazione in serra dell’Ananas si diffuse in Europa, soprattutto in Inghilterra e Francia, ma il frutto aveva dei costi proibitivi tanto da essere chiamato la “pigna reale”. Nei primi dell’Ottocento, l’Ananas trovò nelle isole Hawaii il suo habitat ideale, si dice portato dal capitano James Cook. La prima industria di Ananas in scatola comparve intorno al 1900 in California. Attualmente è coltivato nell’America del Sud, in Africa, in Asia, in Australia ed Europa.

Il costituente principale dell’Ananas

E’ la Bromelina, un enzima che digerisce le proteine, contrasta lo stato infiammatorio, favorisce il circolo, migliora le difese immunitarie, promuove la diuresi. Il frutto inoltre contiene abbondante acqua, zuccheri, poche proteine e grassi, vitamine (soprattutto A, B e C), acidi organici (acido citrico, malico e ossalico), sali minerali (calcio, fosforo, ferro, magnesio, potassio, sodio, manganese, rame). L’indice glicemico è basso grazie all’elevato tenore di fibre che rallentano l’assorbimento dei carboidrati. Il frutto fornisce circa 40-50 calorie ogni 100 gr.

 

Il Super food

L’ananas è definito un super food per i numerosi benefici che apporta al nostro organismo: ha un effetto diuretico, drenante, digestivo e antinfiammatorio. E’ particolarmente indicato per idratare l’organismo e reintegrare vitamine e minerali, oltre che nelle diete ipocaloriche in virtù del potere saziante. Gli sono anche state attribuite proprietà afrodisiache.

Carlo Alfaro

Nato a Sant’Agnello il 30/11/1963, vive a Sorrento, con l’anziana madre e i suoi gatti. Medico pediatra, attualmente ricopre l’incarico di Dirigente Medico di Pediatria presso gli Ospedali Riuniti Stabiesi, è inoltre Consigliere Nazionale della Società Italiana di Medicina dell’Adolescenza (SIMA) e redattore della Rivista ufficiale della Società, RIMA. Appassionato di divulgazione scientifica, dal 2015 è giornalista pubblicista. Ama i bambini, il teatro, il cinema, la musica, i libri e la Natura. Adora recitare e scrivere testi, organizzare eventi culturali e stare sui social.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x