fbpx

Il Ragù? anche di calamari

Il Ragù? Anche di calamari. La parola dal francese ragouter significa: eccitare il gusto. E sicuramente, questo piatto, poco conosciuto lo fa. Il più famoso è quello con il pomodoro. Ma tra le ricette del passato la scoperta di un gustosissimo piatto a base un mollusco, molto amato anche dalla cucina contemporanea, il calamaro. La proposta è di Vincenzo Corrado che nel ‘Cuoco galante‘ lo propone come cibo soprattutto per la giornata del Venerdì. All’epoca, si rispettava la regola  religiosa del mangiare di magro per alcuni giorni della settimana.

Molti ingredienti si usavano cucinare come Ragù ma nei secoli il piatto più noto è a base di carne: manzo ma anche cinghiale. Questa riscoperta versione a base di molluschi è davvero straordinaria.

Ragù di calamari

Alli calamari grossi se li tolgono tutte le loro code, le quali si triteranno con un senso di aglio, petrosino, e poco origano; indi si uniscano con polpa di olive, con pignoli, con passerina, e con poco cedro trito, e tutto condito d’olio, e di speszie se n’empiranno li calamari. Questi si cuciranno, e si faran soffriggere con cipolle il olio, e dopo si bagneranno con vino bianco, ed anche poc’acqua; si condiranno di spezie, e di foglia di lauro, e cotti si serviranno collo stesso loro addensato brodo.

Elisabetta Donadono

Elisabetta Donadono, napoletana, giornalista, comunicatrice e sommelier dell’olio extravergine d’oliva ha ideato prima napolipost.com e poi il grandfood.it. Due esperienze editoriali che propongono una lettura nuova, positiva, emozionale e coraggiosa delle eccellenze d’Italia. Dall’arte al cibo, dal cibo all’arte, i percorsi giornalistici indagano l’arte ed il cibo, raccontandoli in modalità nuova, in chiave originale, in versione fantasiosa. Articoli che hanno anticipato ed anticipano la conoscenza di luoghi, prodotti, persone, oggetti utilizzando di volta in volta tutti i sensi. Il grandfood.it nasce dopo i libri Il Grand Food Campania ed Il Grand Food Lazio, due libri per circa 100 racconti di cibi ‘gustati’ attraverso i monumenti e l’arte osservata cucinando buon cibo. Il Grand Food, in versione web e sociale è una nuova sfida tutta da fare con e per i lettori!

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x